In questo ultimo anno abbiamo avuto molto tempo per riflettere e valutare se la vita privata e lavorativa che stiamo conducendo, ci renda felici o meno. Infatti si sono ridisegnati molti layout professionali ed è così nata una nuova corrente di pensiero: la YOLO Economy acronimo di “You Only Live Once”, si vive una volta sola. La pandemia ha trasformato le vite di tutti, portando la consapevolezza che sia necessario un cambiamento nei consumi e nello stile di vita. Anche nel mondo del lavoro hanno fatto la loro comparsa nuove forme come lo smart working, il telelavoro e il nomadismo digitale.

YOLO Economy cambiare lavoro per essere felici

Che cosa riporta il New York Times

Negli Stati Uniti il New York Times ha dedicato un articolo sulla nascita di questa nuova corrente di pensiero: la YOLO Economy. Si tratta di un fenomeno nato in America, che porta le nuove generazioni a staccarsi dalla vecchia visione che la società imponeva ovvero: “Studia, prendi una laurea, cerca un lavoro a tempo indeterminato e non lasciarlo mai fino alla pensione”. I giovani d’oggi non hanno intenzione di farsi ingabbiare in una vita in cui si deve lavorare sodo per comprarsi casa stipulando un mutuo magari trentennale, arredarla a rate e comprare una macchina in leasing. Si stanno chiedendo se questa non sia una visione antiquata della vita, perché in fondo ne abbiamo una sola, non sappiamo quanto durerà ed invece di attendere anni per ottenere il lavoro che vorrebbero, si rendono conto che si può essere felici nel qui ed ora, avviando delle nuove forme professionali che si basano sull’imprenditoria e non più sul lavoro dipendente. Così stanno abbandonando dei lavori stabili, per creare nuove attività che rispecchino i loro talenti ed ambizioni. Ovvero cambiare lavoro per essere felici.

Proprio il New York Times riporta una testimonianza in cui un giovane trentenne Brett Williams confessa di essersi reso conto di non essere più felice della sua vita professionale e di avere lasciato una grande ditta ed aver accettato un lavoro in una piccola azienda gestita dal suo vicino di casa, per stare più vicino alla sua famiglia al grido di: “Tanto che cosa ho da perdere? Potremmo morire tutti domani”.

In che cosa consiste la YOLO Economy?

Migliaia di giovani talenti stanno provando a non basare la loro vita su una carriera da dipendenti che magari gli impedirà di crescere professionalmente, ma sul rischio imprenditoriale che li porterà a trasformare le proprie passioni in una fonte di reddito, avviando delle attività in proprio.

La YOLO Economy è probabilmente una reazione alla scarsa considerazione che le aziende hanno ultimamente nei confronti dei loro dipendenti che invece di valorizzarli, pretendono, senza dare loro nulla in cambio. Sono purtroppo finiti i bei tempi in cui si veniva premiati per meriti lavorativi, in cui gli anni passati in azienda venivano messi in risalto attraverso regali o benefit come vacanze premio o colonie che accoglievano i bambini dei dipendenti durante l’estate.

YOLO Economy cambiare lavoro per essere felici 2

Inoltre la prassi sembra diventata quella di restare in ufficio oltre l’orario lavorativo, perché se no si viene bollati come scansafatiche e fannulloni. Molti giovani rampanti, per mettersi in mostra, non solo fanno straordinari quasi tutti i giorni, ma addirittura sono costretti ad andare a lavorare al sabato ed a volte anche la domenica senza magari essere pagati.

Per questo in America molti giovani praticano la YOLO Economy, per evitare di passare lunghe ed interminabili giornate chiusi in ufficio e per riuscire a gestire meglio il loro tempo extra lavorativo. Per sentirsi realizzati in un lavoro che esalti le loro potenzialità, le loro skills e che non li tenga legati ad un capo padrone che detta condizioni senza mai dare nulla in cambio. I giovani hanno voglia di essere leaders nel loro settore e non sottostare ai dettami di aziende che li vogliono solo sfruttare senza una paga adeguata alle loro competenze e potenzialità e provare in continuazione un senso di insoddisfazione cronica lavorativa.

Anche in Italia molti ragazzi dopo essersi spostati dalla campagna o da piccoli paesi in grandi città, sono ritornati nelle loro terre d’origine per aprire delle attività artigianali, agro-alimentari, gestire dei Bed & Breakfast o agriturismi immersi nella natura.

Questo può essere l’inizio di una piccola rivoluzione anche nel nostro paese al pensiero di: “YOLO Economy, si vive una volta sola!!”.

Condividi!